Barbera

Il vitigno Barbera è diffuso in Piemonte, in particolare nelle zone di Asti ed Alba, in Lombardia e in varie regioni del centro Italia. La sua coltivazione si è espansa notevolmente nel corso degli anni ed oggi la Barbera (per tradizione il nome del vitigno è indicato al femminile) è il vitigno a bacca rossa più diffuso in Italia, assieme al Sangiovese. La Barbera è meno sensibile al territorio di altri vitigni tipici piemontesi, quali il Nebbiolo, tuttavia si possono riscontrare nei suoi vini alcune caratteristiche peculiari ascrivibili alle varie zone di produzione. In passato il vino prodotto con il vitigno Barbera era considerato “rustico”, a causa della sua elevata acidità fissa, ma con il tempo, grazie ai moderni ed appropriati processi di vinificazione, ha notevolmente migliorato la sua fama. Oggi se ne ottengono sia ottimi vini di pronta beva, sia vini di media longevità e buona struttura che resistono al tempo e si evolvono con l’affinamento. La barbera è alla base di due vini DOCG, entrambi piemontesi, la Barbera d’Asti DOCG e la Barbera del Monferrato Superiore DOCG.