Tocai friulano

Il Tocai Friulano è un vitigno autoctono a bacca bianca del Friuli-Venezia Giulia. Si ritiene sia stato importato dall’Ungheria in Veneto e che da qui sia giunto nel Friuli-Venezia Giulia, ma, nonostante il suo nome, non vi sono analogie con alcun vitigno di quella nazione. Infatti, il vino del “Tocai Friulano” è completamente diverso dal Tokaji ungherese, il cui nome sta ad indicare una precisa area geografica e che viene ottenuto dall’assemblaggio di uve Furmint, Hàrzevelu e Muscat lunelu. Tuttavia, la sentenza della Corte di Giustizia Europea del 2008 che ha chiuso l’annosa vertenza con l’Ungheria per la denominazione del vino Tokaji ha portato a sopprimere il nome Tocai Friulano per il vino, che è stato perso e sostituito con “Friulano” in Friuli e “Tai” nel Veneto. La denominazione corretta del vitigno rimane però Tocai Friulano. Il Tocai Friulano dà un vino giallo paglierino con sfumature verdognole. Il profumo è fine e caratterizzato da tipici sentori di fiori di mandorlo e di mandorla amara. Al palato è morbido e dotato di ottima struttura, con buon equilibrio tra freschezza, sapidità e componente alcolica e con una piacevole persistenza ammandorlata.