Timorasso

Il vitigno Timorasso è un VITIGNO autoctono a bacca nera caratteristico della zona dei Colli Tortonesi. Viene riportato in zona fin dal medioevo, e nel corso dei secoli è arrivato a diventare il vitigno più coltivato del comprensorio e la sua coltivazione si estendeva un tempo su un vasto territorio, dall’Alessandrino al Novese e al Tortonese, spingendosi fino a Voghera, in provincia di Pavia. Dall’arrivo della fillossera al secondo conflitto mondiale, sono seguiti anni di progressivo abbandono delle campagne e riduzione della superficie vitata, durante i quali il Timorasso è stato gradualmente abbandonato a vantaggio di varietà più facili e produttive ed attualmente è un vitigno autorizzato nelle sole province di Asti e Alessandria. Negli ultimi anni vi è stata una riscoperta del Timorasso, grazie soprattutto alle sue caratteristiche enologiche. Il vino che viene prodotto dal Timorasso è complesso e profondo, fine e dotato di buona sapidità. Adatto all’invecchiamento e alla maturazione in legno, con gli anni sviluppa intriganti aromi terziari e grande austerità ed eleganza.